74/33 Playlist > Danse Macabre

La mia playlist di novembre per 74/33 s’intitola “Danse Macabre”, come le raffigurazioni medievali di danze fra uomini e scheletri, ma anche come il nome del componimento di Camille Saint-Saëns che chiude questa selezione. Brani di ogni genere e epoca e un unico filo conduttore: un po’ di sano humor nero.

skeletons

 

Dimmi, vuoi essere la mia compagna di gioco?
Vuoi sempre, sempre giocare?

Andare insieme nel buio,
con cuore infantile sembrare importante,
prendere posto con serietà a capotavola,
versare vino e acqua con sapienza,
lanciare perle, gioire per niente,
e con nostalgia indossare vecchi vestiti?

Dimmi, vuoi giocare a tutto quel che è vita,
all’inverno nevoso e al lunghissimo autunno,
si può bere il tè, muti,
il tè di rubino e il vapore giallo?

Vuoi vivere davvero con cuore puro,
stare in silenzio a lungo, a volte aver paura,
perché sulla piazza si aggira il novembre,
perché lo spazzino è un uomo povero e malato,
che fischia sotto la nostra finestra?

Vuoi giocare al serpente, all’aquila,
ai lunghi viaggi, al treno, alla nave,
al Natale, al sogno, a tutte le cose belle?
Vuoi giocare all’amante felice?
Fingere il pianto, il funerale colorato?

Vuoi vivere, vivere per sempre,
vivere nel gioco che è diventato vero?
Stare distesi per terra tra i fiori
e vuoi, vuoi giocare alla morte?

(Dezso Kosztolányi)

 

Tracklisting:

1. Rodd Keith – I Died Today
2. Tom Vek – I Ain’t Saying My Goodbyes
3. The Stranglers – Everybody Loves You When You’re Dead
4. Terry Jacks – Seasons In the Sun
5. Scott Walker – My Death
6. The Tallest Man On Earth – The Gardener
7. Robyn Hitchcock – Sounds Great When You’re Dead
8. Fabrizio De Andrè – Ballata dell’Amore Cieco o della Vanità
9.  Molly Nilsson – I Hope You Die
10. Herbert Pagani – Albergo a ore
11. Camille Saint-Saëns – Danse Macabre